Come scegliere una pala da padel?

bullpadel, intapadel, padel, padelamateur, padelamatoriale, padelball, padelfun, padelgirls, padelitalia, padelitaliano, padelmania, padelsports, padelstore, padeltennis, padeltime, pala padel, playpadel, sportpadel, torneopadel, worldpadeltour -

Come scegliere una pala da padel?

La scelta di uno strumento idoneo è un segreto che va bene per ogni mestiere e ogni sport. Per quanto riguarda il padel l' "arnese" del mestiere è la pala.

Nella la scelta della pala è importante partire dal proprio stile di gioco, cercando di avere ben chiari i propri stili e difetti in modo tale da avere un alleato e non ulteriore antagonista.

Per la scelta della pala ideale non esiste un algoritmo o una verità assoluta: il consiglio è individuarne una che permetta di consolidare i propri punti di forza, anche perchè è molto improbabile che la sola pala riuscirà a colmare le vostre lacune. Vogliamo fare un paio di esempi: se sono un giocatore prettamente difensivo non è consigliabile puntare su una soluzione pensata per un gioco molto offensivo, ovvero quelle a forma di diamante. Oppure faccio fatica nel gioco al volo? Non puntare su una pala studiata per questo tipo di gioco, in quanto è stata studiata per giocatori che si esaltano in questo senso ma viceversa penalizzano chi non è particolarmente predisposto.

In termini di forme e bilanciamento, in caso di predisposizione a un gioco più difensivo si consigliano pale di forma rotonda con bilanciamento basso al fine di garantire maggiore maneggevolezza e controllo, ovviamente il rovescio della medaglia è perdere un po' di potenza. Chi invece ha uno stile molto più votato all'attacco è importante favorire la potenza grazie a forme a diamante e bilanciamento alto. Nel caso di chi mixa bene i due stili di gioco può trovare un giusto equilibrio nelle pale a forma di lacrima o goccia.

Un altro aspetto fondamentale è l'impatto, in quanto una soluzione più morbida o più secca può aiutare a trovare un maggior feeling con la pala.

 

 


Tags